Vai al menų principale Vai al menų secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo N. 4 Annalena Tonelli di Forlė (FC)
ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4
"ANNALENA TONELLI"
Via F.Orsini, 48 - 47121 Forlė (FC) - Segreteria: Tel. 0543 25275
E-mail: foic821003@istruzione.it - PEC: foic821003@pec.istruzione.it
Istituto Comprensivo N. 4 Annalena Tonelli di Forlė (FC)
Istituto Comprensivo N. 4 Annalena Tonelli di Forlė (FC)
ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4
"ANNALENA TONELLI"
Visualizza circolare
ISTITUTO COMPRENSIVO n. 4 "Annalena Tonelli"
Via F.Orsini, 48 - 47121 Forlė (FC)

Oggetto: Circolare n. 18 Documento congiunto Regione ER- USR/ER: indicazioni operative per la riapertura delle scuole e per la gestione dei casi e focolai SARS-CoV-2 nelle scuole dell'Emilia-Romagna
Protocollo/Numero: 18
Pubblicata il: 12/09/2020
Destinatari: Docenti, ATA, Genitori
Plessi: Scuola Secondaria di I Grado "Piero Maroncelli", Scuola Primaria "Dante Alighieri", Scuola Primaria "Manzoni", Scuola dell'Infanzia "A.Manzoni"

A Tutte le famiglie Al personale Docente e ATA

                                                                                                                                                                                                         e  p.c. alla DSGA

Oggetto: Documento congiunto Regione ER – USR/ER: Indicazioni operative per la riapertura delle scuole e per la gestione dei casi e focolai SARS-CoV-2 nelle scuole dell’Emilia Romagna

 

In data 10 settembre è stato emanato il documento in oggetto, che si allega alla presente circolare. In sintesi, i punti fondamentali:

  • “coprire naso e bocca con mascherina chirurgica o di comunità (di stoffa) ogni volta che si è in ambienti chiusi e quando, all’aperto, non si riesca a garantire la distanza di 1mt”;
  • “non recarsi a scuola se si ha febbre (>37,5°) associata o meno a sintomi rilevanti compatibili con CoVID-19 (sintomi respiratori acuti come tosse, rinite con difficoltà respiratoria, vomito, diarrea, perdita del gusto, perdita dell’olfatto, cefalea intensa); (…) la sola rinorrea (raffreddore) è condizione frequente nei bambini fino ai sei anni, e non può essere sempre motivo in sé di non frequenza o allontanamento”;
  • La misurazione della temperatura è responsabilità della famiglia; (…) costituisce regola fondamentale di convivenza civile, in ogni tempo”;
  • “i contatti stretti familiari di caso sospetto non sono soggetti all’isolamento finché non sia stata confermata la diagnosi, anche se è indicato adottare tutte le misure di prevenzione appropriate fino a diagnosi definitiva”;
  • I referenti Covid di Istituto sono individuati nella figura della Dirigente scolastica per quanto riguarda l’interfaccia con il referente del Dipartimento Sanità Pubblica), in ogni plesso sono individuati due/tre referenti per il coordinamento in presenza sul plesso; tutte queste figure parteciperanno al corso previsto.
  • Nel caso di studenti in situazione di fragilità che non permettano la frequenza del gruppo classe, sarà la Sanità (…) a definire e comunicare alla scuola, per il tramite delle famiglie, “le modalità ottimali per garantire la frequenza scolastica. “Sarà competenza delle scuole “d’intesa con le famiglie, declinare le indicazioni cliniche in termini educativi e didattici, a tutela del diritto allo studio”;

“In caso di sintomatologia che abbia determinato l’allontanamento dell’alunno o l’assenza per più giorni, in base alla valutazione del Pediatra, potranno verificarsi due situazioni: nel sospetto di caso Covid-19, il pediatra valuta se richiedere (…) l’esecuzione del tampone(..); sarà poi cura del Dipartimento Sanità Pubblica contattare il referente COVID-19 di Istituto in caso di esito positivo e declinare le modalità del rientro; in caso di esito negativo “il Pediatra produrrà, un certificato di rientro in cui deve essere riportato il risultato del tampone”; per sintomatologia non riconducibile al Covid-19 “il pediatra gestirà la situazione come normalmente avviene,(…) concordando con la famiglia i tempi per il rientro in comunità”; “non è richiesta la certificazione medica per la riammissione alla frequenza scolastica (…) né autocertificazione della famiglie per il rientro a scuola di sintomatologie non riconducibili al Covid-19”. E’ quindi lasciato in carico alla sola responsabilità genitoriale e collettiva della famiglia riportare il bambino a scuola SOLO DOPO visita pediatrica, che indichi la data per il rientro a scuola. Si rappresenta, quindi la fondamentale importanze del rispetto del patto di corresponsabilità, al fine di evitare leggerezze che porterebbero a mettere a repentaglio innanzitutto la salute collettiva ed inoltre il proseguimento dell’attività didattica in presenza.

 

In caso di ulteriori diverse indicazioni, verranno inviate comunicazioni aggiornate.

 

Il Dirigente Scolastico

( dott.ssa Anna Starnini)

 

 

 


Documenti allegati:

Anno scolastico: 2020/2021
Responsabile e titolare del procedimento: Starnini Anna
Incaricato/a del procedimento: Starnini Anna

 Visualizzazioni: 614Stampa la circolare 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 912
N. visitatori: 2589441